Salernitani per sempre, Salernitana per sempre

E ancora calda l’amarezza della sconfitta, ho ancora negli occhi gli sguardi increduli, sbigottiti di ventisettemila salernitani sull’orlo di una crisi di pianto. Sento ancora i battiti di ventisettemila cuori granata che all’unisono PULSAVANO forte, battevano e scandivano un ritmo incessante, il ritmo delle fede per una maglia, per dei colori, per qualcosa che va al di la del puro aspetto sportivo. Eravamo in ventisettemila per scrivere una pagina di storia granata, in tanti abbiamo respirato l’aria della nostra terra, della nostra gente. Ci siam trovati tutti fratelli, tutti uniti, uniti da un destino che speravamo lieto, che desideravamo diverso. L’anima di SALERNO era in ogni dove, si avvertiva ai semafori, nei bar, lungo le vie della nostra città. Il risultato di una partita di calcio, di una semplice partita di calcio, ci ha unito, più di tante e tante brutture e problematiche che pure condiscono le nostre giornate.
Ci siamo svegliati, nel giorno in cui la nostra SALERNITANA compiva novantadue anni, con SALERNO nel cuore.
Mai sia che anche per un solo momento si disperda questa energia, che magicamente ci unisce e ci riunisce, mai sia che vengano strumentalizzate le nostre anime, mai la nostra passione, giammai la nostra FEDE. Via comparse, saltimbachi e commedianti.
Il nostro orgoglio salernitano vive in ognuno di noi, la nostra GRANDE MADRE ci ha chiamati e noi abbiamo risposto come sempre “presente”.
La nostra convinzione di essere da sempre e per sempre amanti passionali della giovane principessa salernitana si rafforza sempre di più, e ne esce fortificata e sublimata dalla straordinaria parteciapazione emozionale di un’intera città.
Salerno andiamo è ora di rinascere! Salerno andiamo è ora di andare avanti, non sarà mai una sola partita di calcio a disperdere ciò che è dentro di noi per natura, quasi per dono divino.
I miei occhi hanno versato lacrime di sconforto, di dispiacere, di commozione,e ogni mia lacrima incontrava la lacrima di un mio fratello salernitano, e insieme di altri fratelli e questo fiume di lacrime confluiva in un ideale mare, il “mare nostrum”, il mare della SALERNO che ci piace, della SALERNO capitale, della SALERNO da esportare.
Ebbene si abbiamo esportato il nostro amore, la nostra passione in ogni dove.
Ora con rispetto, civiltà ,onore e amore rimbocchiamoci le maniche e guardiamo oltre, li dove solo gli sguardi dei giusti possono arrivare.
Noi siamo gente di SALERNO portiamo i nostri colori nel cuore, dalla scuola medica a masuccio, passando per secoli di storia, noi siamo civiltà e civiltà insegneremo.
Rialziamoci e che le nostre lacrime siano sorrisi, siano propositi, siano il nostro futuro. perchè SALERNO è capace di darsi un futuro e dare un futuro migliore alla sua gente.
Che il calcio faccia il suo ruolo sociale, unisca , ci compatti e ci guidi verso amore e fratellanza.

SALERNITANI PER SEMPRE….SALERNITANA PER SEMPRE

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com