Livorno gastronomica. Sapori granata, l’avvocato gastronomico Andrea Criscuolo consiglia…

andrea sito

Trasferta toscana per la Salernitana nel campionato di Lega B 2015/16.
I granata sono di scena allo stadio Armando Picchi (20.000 spettatori- piazzale Montello) per una sfida che rievoca grandi battaglie calcistiche e profuma di storia.
L’avvocato gastronomico Andrea Criscuolo, prima di andare a tifare per la nostra squadra, Vi consiglia di gustare le bonta’ enogastronomiche del territorio livornese presso

“Ristorante il Molo”

Via San Giovanni 54-porto turistico Livorno

Tel. 3921524402

 

“Il miglior caciucco della città ”

Antipasto di mare (pesce crudo e cotto)

Paccheri zucchine e gamberi

Tagliolini astice e pistacchio

Spaghetti con granchio

Caciucco alla Livornese

 Frittura di calamari e gamberi

Dolcetti della casa

Vino locale

 

 

PRODOTTI TIPICI DELLA ZONA

 

La cucina livornese tradizionale presenta una grande varietà di piatti a base di pesce e non poteva essere altrimenti, visto l’importanza che il mare ha sempre avuto nella storia di Livorno dalle sue origini.

Il re della tavola è il Cacciucco, gustosissima zuppa preparata con vari tipi di pesce, seguito dalle triglie e dalle seppie rigorosamente alla livornese, si intende. Tutti questi piatti tipici hanno sapori forti e sono realizzati con ingredienti genuini, rispecchiando l’animo labronico verace, diretto e colorito.

Primi piatti

Cacciucco

Pochi piatti identificano una città come il cacciucco Livorno. Questo piatto è una gustosissima zuppa preparata con varie qualità di pesce, tra cui perlopiù crostacei, molluschi, polpi, seppie, cicale…, serviti a piccoli pezzi come indica la probabile etimologia del termine araba del cacciucco da ‘Kuçuk’, di piccole dimensioni.

Nel tempo la ricetta è stata modificata, se anticamente era il piatto dei marinai e veniva fatto con pesci di scarso valore commerciale, adesso se ne usano meno ma di maggiore qualità, il numero ideale di qualità di pesce è 5 come le 5 C di cacciucco, di cui 2 varietà di pesce con lisca, 2 varietà di pesce da taglio, 1 varietà di molluschi.

Bordatino livornese

Come molti piatti della cucina ‘povera’ tradizionale, il bordatino era preparato con gli avanzi del giorno prima. Mescolando la farina gialla col brodo dei fagioli rossi si ottiene una polentina non troppo soda, con delle righe di colore scuro.

Secondi piatti

Triglie alla livornese

La ricetta di questo pesce in umido vuole la tradizione che sia di origine ebraica. Quel che è certo è che si tratta di un classico piatto livornese molto gustoso, e come potrebbe essere altrimenti visti gli ingredienti, tra cui il pepe, la cipolla e gli odori (prezzemolo e alloro) che vanno a insaporire la salsa di pomodoro in cui finiscono di cuocere le triglie.

Seppie alla livornese

Come il piatto precedente, anche le seppie alla livornese sono un secondo di pesce cotto in umido, insaporito dunque da odori, cipolla e ovviamente salsa di pomodori, cui vengono aggiunti gli spinaci.

Dolci

Roschette livornesi

L’origine di questo dolce risale ai secoli scorsi quando Livorno, città aperta alle comunità straniere, l’unica a non avere avuto un ghetto, accolse molti cittadini di religione ebraica, provenienti dalla Spagna. E furono proprio loro a portare a Livorno le roschette, ciambelline tipiche della Pasqua ebraica, preparate con pasta all’olio

 

Satolli ma pienamente soddisfati corriamo poi allo stadio Picchi   a gridare SEMPRE COMUNQUE ED OVUNQUE FORZA SALERNITANA

 

 

L’avvocato gastronomico Andrea Criscuolo

SALERNITANA GASTRONOMIC LAWYER ANDREA CRISCUOLO

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com