Le “inopportune” dichiarazioni del Presidente

Non è mai stato consentito, non si consente e non si consentirà mai a nessuno di affermare che ai salernitani non importa nulla della propria squadra del cuore!
Il SALERNO CLUB 2010 ha seguito in maniera compatta e numerosa lo scorso anno il SALERNO CALCIO, accordando al presidente LOTITO, e allo stesso SALERNO CALCIO , assoluta e piena fiducia.
Quest’anno ovviamente sta facendo lo stesso con amore e passione, come fa da sempre.
Non ci sentiamo ovviamente chiamati in causa dal presidente in quanto sempre presenti sugli spalti all’Arechi.
Mai il nostro apporto è mancato alla nostra Beneamata e mai mancherà.
Il campionato dopo un piccolo incidente in avvio sta proseguendo alla grande, stiamo volando letteralmente verso la serie superiore, conseguendo(facciamo scongiuri) la seconda promozione consecutiva, l’ambiente è entusiasta e il futuro è roseo.
Tutto ciò viene spesso però stravolto da “inopportune” dichiarazioni del dottor Lotito, inopportune perchè, seppur condivisibili nello stimolare una più massiccia presenza di tifosi allo stadio, stridono con quella che è la realtà dei numeri.
Su circa 150 società professionistiche siamo al trentesimo posto come presenze allo stadio, terzi in Lega Pro compresa anche la prima divisione.
Questi, nella politica molto cara a Lei dei fatti, sono appunto….fatti e non parole!
Salerno calcistica è grata a lei caro presidente per aver allestito una grande squadra, di aver organizzato un grande società,sebbene con qualche pecca, però non può continuare sempre e comunque a mortificare e bacchettare una città intera.
Che ci sia qualcosa sotto che la gente di SALERNO non conosce?
Per quanto tempo dobbiamo ancora ringraziarla?
Per quanto tempo dovrà sempre rinfacciare ad un’intera comunità dove eravamo finiti a seguito delle maleffatte del precedente proprietario/presidente/institore?
Nel continuare a ringraziarla e farle i complimenti per il suo lavoro(che auspichiamo continuerà per tanti anni ancora), ci preme ricordarle che alla manifestazione di intenti non era solo, c’erano altri imprenditori interessati alla SALERNITANA, ma come ci insegnano i latini (credo sarà felice della citazione) UBI MAIOR MINOR CESSAT e la scelta ricadde su di lei con somma soddisfazione di tutti.
Ora è evidente lei fa calcio per impresa, per business, noi invece per fede, passione e cuore, ma le ricordiamo che anche i matrimoni di interesse si fanno con reciproca soddisfazione e quindi se lei non è soddisfatto, riconsegni pure la società nelle mani del sindaco, ne saremo dispiaciutissimi, ma ce ne faremo una ragione,non le consentiremo il lusso di calpestare la nostra dignità e la nostra anima.
Nessuno è venuto a Roma a pregarla o a costringerla, ci dispiacerà ma andremo avanti, il calcio continuerà, lei è una persona influente, capace, ci onoriamo di averla come presidente, ma tranne il buon Dio, nessuno è insostituibile.
Ci dispiace che abbia dato tanto senza ricevere nulla, se riesce e può si riprenda ciò che sembra la città di Salerno le ha tolto e ci liberi della sua presenza qualora non lo desideri, sapendo però che noi siamo pronti a seguirla e darle le soddisfazione che merita, senza però essere in grado di promettere nulla, per modestia, umiltà , consapevolezza e onestà.
Ci dispiace si sia fatto abbindolare da qualche millantatore che le ha promesso 10000 persone allo stadio, se la prenda con lui e faccia comunque un MEA CULPA per essere stato così ingenuo a credere a falsi Dei e mentecatti.
La invitiamo a fare una SALERNITANA sempre più grande e forte , e mai che lei vada via, però tutto ciò deve avvenire con reciproca soddisfazione, poi se tutto è riconducibile ad una esclusiva e mera questione di soldi, faccia le sue valutazioni, noi non entriamo nel merito delle sue sostanze, non ci permettiamo e non sarebbe giusto.
Ci pensi attentamente caro presidente, Salerno e i salernitani sono un potenziale esplosivo, non faccia l’errore di aver fatto il lavoro sporco per poi lasciare i meriti a chi verrà dopo di lei, sicuramente ha tanto da insegnarci, ma ha tanto anche da imparare dal popolo salernitano, e IN PRIMIS la smetta immediatamente di offendere, adesso siamo noi che cominciamo ad esser stufi, tutti compatti siamo e saremo sempre orgogliosi di SALERNO e orgogliosi di essere salernitani!!!
AD MAIORA!

massimo grisi salerno club 2010

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com